lunedì 27 marzo 2017

L'auto delle mamme

(C) auto di Elisabetta Grafica Creattiva

L'auto delle mamme non è un semplice mezzo di trasporto, deve contenere tutto il necessario per piccoli e grandi spostamenti. Ci sono i sedili appositi per i bambini, e già quelli da soli riempiono bene la macchina... il passeggino nel bagagliaio (e un mei-tai di scorta, non si sa mai), con la cappelliera perennemente smontata per poter chiudere agilmente il baule. Ci sono cuscini, coperte, tendine parasole, borse per fare la spesa, caramelle, penne &blocchetti, giochi d'ogni tipo (sonori e non) e libri.
L'auto delle mamme ha un kit di sopravvivenza con pannolini, creme, salviette, cerotti, fazzoletti, braccialetti anti-vomito e pallini omeopatici, asciugamani vari, stracci, sacchettini e un cambio completo per tutti.
In mezzo a tutte queste cose diventa difficile sedersi, soprattutto quando per emergenza deve prendere posto un adulto al posto del seggiolino del bambino... una serie di biscotti sbriciolati e mummificati nel tempo coronano la seduta, mentre terra, foglie e rami sono incastonati nel tappetino adiacente... i cani in più lasciano solo il pelo...
L'auto delle mamme o è in riserva sparata o ha il pieno... non c'è una via di mezzo.
L'auto delle mamme ha un adesivo sul lunotto posteriore con il numero dei figli a bordo, per orgoglio delle proprie creature ma anche per giustificare l'interno della macchina...
L'auto delle mamme non la lava mai nessuno, si autopulisce la sola, come il fornetto delle televendite.
L'auto delle mamme non è un'auto, non è un'utilitaria, non è una 600: è un mondo viaggiante!


Anche la vostra è così?


A parte gli scherzi, date l'esempio nell'allacciare la vostra cintura di sicurezza e agganciate sempre quella dei vostri bimbi... e ricordare di viaggiare SOLO con seggiolini certificati e a norma!


venerdì 24 marzo 2017

idea riciclosa: il porta washi tape

Sono una grande fan del nastro adesivo in generale e, quando ho scoperto i washi tape, non ho potuto fare a meno di collezionarne un po'...
Diciamolo: bene-bene non lo so ancora come usarli e, quando ne consumo un pezzetto, mi piange un po' il cuore... ma sono adorabili!
Ecco quindi una soluzione riciclosa per tenerli in ordine e portata di mano.


Per "confezione carta da forno" interno l'involucro di cartone che racchiude il rotolo della carta da forno (o della pellicola/carta stagnola).



Questo tipo di confezione è adatta sia all'interno di un cassetto, sia in vista sulla scrivania...
la larghezza è perfetta per farci stare i rotolini "in piedi",
così da consultare fantasie e altezze dei nastri ed eventualmente suddividere varie scatole
per colore/tema ecc.

Ottima come idea regalo per amiche creative...
 io l'ho preparato a mia sorella per il suo compleanno (autrice anche delle foto! Grazie!),
riempito di caramelle, cioccolati e... washi tape!

Che ne dite? Vi piace?

mercoledì 22 marzo 2017

Come nasce un progetto: la tovaglietta di carta 2

Ogni anno dedico almeno un post a questo angolo di paradiso: l'Alpe Solivo.
Oltre ad esserci andata più volte con la famiglia, ho la fortuna di collaborare con le Sorelle della Carità che mi permettono di esprimere la mia creatività con tante grafiche e materiali personalizzati.
L'anno scorso abbiamo realizzato queste tovagliette di carta, e così quest'anno ne abbiamo inventate delle altre...


La prima tovaglietta è dedicata alla storia di Solivo:
come era agli esordi, quando la salita era possibile solo a piedi tramite il sentiero,
quando le Suore hanno iniziato i lavori con gli scavi per realizzare altre baite ed eliminare le rocce,
con i primi gruppi giovanili che passavano la loro vacanza estiva
all'insegna del gioco, dell'incontro e della condivisione.
Negli ultimi anni, l'alpeggio ha subito una serie di rinnovamenti:
la più grande novità è stata il "Solivo Express",
una cremagliera che permette di raggiungere le baite con facilità,
le case sono state risistemate e si sono aggiunte nuove aree per passare del tempo libero:
il tendone, la taverna con il forno per la pizza...
oltre all'affresco gigante sulla parete della baita che dona un caloroso benvenuto
a tutti i visitatori!



La seconda tovaglietta ha uno spazio dedicato alle iniziative di Solivo:
il giro pizza, con il nuovissimo forno a legna,
e la produzione dei Sapori di Suor Domitilla (...imperdibile la sua Crema al Limoncello!)
Il resto è dedicato ai colori/sapori della tavola,
con la scritta "Buon Appetito" in tutte, o quasi, le lingue del mondo.
Le riconoscete qualcuna oltre all'italiano?
Infine i contatti del Rifugio e i dettagli per le prenotazioni del Solivo Express...

E allora teniamoci pronti...
Fra poco riparte la stagione!!!!



 




venerdì 17 marzo 2017

Festa del Papà: idee riciclose

Cosa regalare agli uomini/papa? 
Ecco qualche suggerimento fai-da-te/last-minute!

www.pinterest.com
Biscotti fatti in casa
per una colazione in famiglia
o da sgranocchiare dopo cena,
classici o che formino le lettere "papà"
senza necessariamente il tagliabiscotti...
anche una semplice dima di cartone va bene!







X x X x X x X x X x X x X x X x X x X x X x X x X x X x
www.pinterest.com

Segnalibro
per i papà che amano leggere
ma anche per leggere una favola in compagnia e tenere il segno...
il segnalibro con cravatta
è l'ideale per i Papà
idea di www.cartoncinomio.blogspot.it




X x X x X x X x X x X x X x X x X x X x X x X x X x X x

Sasso Volto
www.pinterest.com
ricostruire il volto del Papà
con l'aiuto di sassi e un pennarello indelebile
(oppure colori, nessuno li vieta!)
Per la postazione scrivania/ufficio del Papà!








X x X x X x X x X x X x X x X x X x X x X x X x X x X x

La gruccia baffuta
ricavata da una semplice gruccia di metallo
www.pinterest.com
potrà tenere ordinate
le cinture/sciarpe/cravatte del papà nell'armadio










X x X x X x X x X x X x X x X x X x X x X x X x X x X x


Se invece avete già trovato il regalo giusto per il Papà
questo è un modo originale per impacchettarlo: con cravatte, bretelle o papillon al posto dei nastri!

www.pinterest.com



E se proprio non trovate nulla di interessante... scriviamo almeno un biglietto! Ecco due idee:



la prima è una classica camicia,
la seconda (con la collaborazione dei bambini)
da uno scarabocchio... a una dichiarazione d'amore per il Papà!

Auguri a tutti i Papà!

mercoledì 15 marzo 2017

non solo wedding: il primo compleanno

Primo compleanno: prime decorazioni fai-da-te.
I temi dedicati ai bambini piccoli sono sempre molto carini, semplici e delicati.
Dicono che siano di buon auspicio ma, al di là di quello, per il mio secondogenito ho scelto gli elefantini. Pinterest mi ha ispirata!

I toni del bianco/azzurro/giallo/grigio sono stati costanti in tutti gli accessori della tavola e delle piccole decorazioni nel soggiorno.

Non abbiamo indetto festa nazionale con ricchi premi e cotillon... ma, visto che mia sorella ci ha regalato una bellissima e buonissima torta, ce la siamo goduta in buona compagnia!
Io ho preparato qualche cosa di salato, decorandolo con stuzzicadenti a tema "elefantino". Il Tatino grande ha costruito un porta-tovaglioli con i Lego Duplo (con i colori selezionati da me). Al centro della tavola ho creato un runner-ricicloso ovvero dei fogli A4 disegnati con motivi e colori che richiamassero le decorazioni appese tra il lampadario e la libreria, dei "festoni elefantosi" che camminavano sospesi in fila indiana come acrobati. :)



E dopo tutto questo lavoro, ho pensato di regalarvi il "free printable" delle sagome, per realizzare anche voi festone e stuzzichini.

 Questi più grandi sono per il festone:
si colorano gli elefanti con fantasie e toni desiderati,
si ritagliano e attaccano con un pezzetto di nastro adesivo ad un filo di lana.


Questi più piccoli sono per gli stuzzichini:
anche qui, si colora, si ritaglia e si attacca lo stecchino con il nastro adesivo.

Ecco alcuni suggerimenti per colori/fantasie:


...così da soddisfare sia i maschietti, sia le femminucce
con fantasie e toni originali abbinate al classico azzurro e rosa!


Come vi sembra?



venerdì 10 marzo 2017

idea riciglosa: baby cuffietta riciclosa

Diciamolo: non ci sono più le mezze stagioni!
Da noi, ultimamente, anche se c'è il sole, tira sempre un filino d'aria o un brutto ventaccio per cui, se non ci si vuole ammalare, occorre mettere per forza una cuffietta, ma la lana comincia ad essere trooooppo pesante!!! Ecco allora che, riciclando la manica corta di una t-shirt, nasce la baby cuffietta riciclosa, per le uscite in giardino e le passeggiate nei dintorni.


Con la foto ho un po' barato perchè il mio pupetto dormiva...
è solo appoggiata, non indossata, ma vi assicuro che gli calza a pennello!

  
Per la grandezza e la forma del semicerchio
ho sovrapposto le dimesioni di un'altra cuffietta già esistente.
Quando ho disegnato il musetto, invece, ho messo un pezzo di carta all'interno della cuffia,
per paura di "trapassare" con il pennarello nero anche l'altro lato.

Pochi gesti "riciclosi" e la cuffietta è fatta!





mercoledì 8 marzo 2017

festa della donna

"Sulla scena facevo tutto quello che faceva Fred Astaire,
e per di più lo facevo all'indietro
e sui tacchi alti"

Ginger Rogers
(citata in Portala al cinema - fonte qui)




Credo che questa citazione valga un po' per tutte le donne,
non solo per le danzatrici,
ogni donna danza a modo suo
che sia figlia, sorella, moglie, mamma, nonna, zia, cugina, amica...

Auguri Donne!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...