martedì 19 giugno 2018

Solivo, oasi di pace

Vi è mai capitato di pensare: ho proprio bisogno di staccare la spina e andare in un posto tranquillo...?
Ma il problema è sempre: dove?
La risposta è...a Solivo, nel cuore della Valsesia, dove le Sorelle della Carità accolgono con un caloroso benvenuto, ottima cucina, ambiente familiare immerso nella natura e nella quiete.
Tante sono le nuove iniziative... a partire da domani sera con la "Cena della Luna"!



Ma non solo... Giropizza, Merenderia, Cena Etnica Indiana, Cous-Cous Rivisitato e Menu tradizionali...

 Per maggiori informazioni:
RIFUGIO ALPINO
BAITA “La Madre della Speranza”
Solivo di Palancato - 13022 - Boccioleto (VC) - Valsesia
Tel. 345.4533675 

Per prenotazioni: 
Solivo Express 346 7876618
E-mail: alpesolivo@gmail.com
www.sorelledellacarita.it

 

p.s. la grafica l'ho curata io!



lunedì 11 giugno 2018

la danza, questa sconosciuta

Da sempre sono cresciuta nell'ambiente della danza, e no... non ho frequentato una scuola, i miei genitori non credo abbiamo mai ballato insieme, eppure è bastata una sorella più grande con un'immensa passione innata per questa disciplina per trasmettermene l'amore.
Perché ci sono due tipi di danza, quella che senti dentro che è musica, ritmo, movimento ma non solo... è un discorso che stai facendo senza aprire bocca, una storia che racconti con un passo, uno sguardo, con entusiasmo, è quel non riuscire a stare fermi quando suonano delle note, è quella voglia che non finiresti mai una lezione... e poi esiste tutto il resto...
Cos'è il resto?
E' chi è talentuoso ma non ci mette un pizzico di cuore: esegue.
E' chi viene portato a lezione per riempire un'ora del pomeriggio, probabilmente sotto consiglio di un genitore che ha fatto danza o, peggio, che avrebbe voluto farla.
E' chi pensa di essere già arrivato, di saper fare tutto, di non aver null'altro da imparare dalla danza, insegnante o allievo che sia.
E' chi porta il proprio figlio da chi non ha competenze (né un coinvolgimento emotivo per quello che fa).

Mi imbatto casualmente in questo video dopo aver appurato sotto i miei occhi che, ancora oggi, esiste la "non-danza", che la gente applaude come se fosse un buon risultato ottenuto, piacevole da seguire, come se due faccine fossero equiparate ai veri "passi", alla coordinazione di se stessi e di un gruppo, alla preparazione che sta dietro ad un vero spettacolo... ma possibile che non notano la differenza?

Qui mi vengono i brividi, perché vedo lo sforzo, la voglia, l'impegno, la costanza oltre all'autentica passione per la danza.
Quando vedo questo, allora penso che esiste ancora la danza, quella vera.


Non vuole essere una pubblicità al programma, ma una pubblicità al vero significato di Danzare.
Chi calca un palco non lo fa per apparire, per dimostrare agli altri o a sé stesso di cosa è capace, per ricevere la gloria degli applausi, lo fa perché se lo sente dentro... perché ha qualche cosa da dire su quegli assi di legno... perché trasmette emozioni.






venerdì 8 giugno 2018

idea riciclosa: oltre 100 regali per la Maestra

L'argomento Regalo Maestre divide spesso il gruppo delle Mamme in due: il primo è quello che sarebbe disposto a fare un monumento all'Insegnante, il secondo non farebbe una cippa di nulla.

Ma possibile che non si riesca a fare un "pensierino", fatto con il cuore, che non costi un botto, che non sia particolarmente impegnativo e alla portata di tutti.... e che magari coinvolga anche i nostri bambini?

Anni fa, quando Tatino andava la nido, avevo preparato questo... leggi qui come fare




Coinvolgendo anche il mio bimbo nella pittura della pasta abbiamo realizzato delle collane/braccialetto: riciclose, creative, colorate e a costo pari a zero!
Insomma... a prova di braccino corto!

Ma tante sono le alternative altrettando economiche...


tazza con bustine di the
tazza by www.casashops.com
o solo una, o solo l'altra o insieme:
reperibili nei supermercati,
nei negozi equo-solidali, sul web...
rimane un ricordo personale e piacevole.
Se la tazza è bianca
è possibile personalizzarla con i nomi dei bimbi,
il nome della maestra, una lettera, una dedica...
grazie ad un pennarello indelebile nero o colorato.



fiore finto ricicloso o fiori recisi
Maria di Africreativa trasforma
lilium bianco by africreativa
semplici vasetti dello yogurt
in splenditi fiori, ecco qui i tutorial di:
visitate il suo blog e il suo shop
per sostenere il "progetto bambini cardiopatici"!
Oppure... anche solo una rosa recisa,
seppur duri pochi giorni,
fa sempre piacere!


- una biro
personalizzata con il nome della Maestra,
magari abbinata ad un blocchetto
(sempre utile in borsetta o sull'auto)


Altre idee???

- le maestre sono mamme, sono donne: guarda qui
porta bustine del the o segnalibro di www.icoloridilaura.blogspot.it
10 regali green su www.babygreen.it
51 idee di mammafelice
50 regali fai-da-te di paneamorecreatività
...oltre alla mia raccolta "idee regalo" su pinterest, dove c'è di tutto un po'!!!!

Il gesto di coinvolgere i bambini in questi progetti
insegna loro, oltre alla manualità,
anche il valore del rispetto per chi lavora con passione e dedizione...
come molte Maestre!

Inoltre almeno un GRAZIE alla fine di ogni anno, mi sembra davvero il minino....

Trovato il regalo per la vostra Maestra?
Cosa farete per lei?
Maestre all'ascolto, cosa vi piacerebbe ricevere?



venerdì 1 giugno 2018

idea riciclosa: il jeans strappato

Fin da quando sono ragazzina il jeans strappato, in un modo o nell'altro, soprattutto d'estate, è sempre tornato di moda... così, alla veneranda età di 37 anni, ho deciso di strappare e personalizzare un vecchio jeans! Ecco cosa occorre...


Sembra la cosa più facile del mondo ma, dopo aver fatto delle prove, posso suggerire qualche accorgimento.

Prima di tutto, se si vogliono fare i classici tagli all'altezza delle ginocchia è meglio incidere il tessuto facendo una prova indossando i jeans da seduti, piuttosto che in piedi, segnandoli magari con un gessetto. Indicativamente sotto la rotula andrebbe bene, questo perché, se il taglio viene effettuato troppo alto, quando si è seduti (o quando ci si muove piegando la gamba) il pantalone "tirerà" sul ginocchio in un modo particolarmente fastidioso, risultando alla fine scomodo!
Inoltre, essendoci vari tipi di trama, ognuna si lascerà andare in maniera più o meno diversa.

Gli altri tagli è possibile effettuarli anche senza indossare il jeans, inserendo un cartone nel gambale e proteggendo il tessuto che non deve subire il trattamento.

Lo strumento che mi ha sorpreso di più è stata la grattugia, basta sfregarla sul tessuto per formare dei piccoli fori che danno un aspetto di "vissuto" senza squarciare completamente il pantalone.
Con la forbice basta sfilacciare i bordi e il gioco è fatto!

Per impreziosire il pantalone ho deciso di applicare a mano (con ago e filo) delle perle e delle paillettes, così da arricchirlo e renderlo allo stesso tempo casual, originale ed elegante.

Sul web tantissimi sono gli esempi di tagli, gli accostamenti di colori ed accessori a questo stile di pantaloni...



Questi sono quelli che preferisco su Pinterest...

Oltre a queste tecniche c'è chi utilizza la candeggina per creare della macchie casuali, degli schizzi, anche se io lo trovo un po' rischioso... non è così facile spruzzare nel modo giusto al primo colpo e, una volta fatto, non si torna più indietro!

Un'idea carina è applicare del pizzo o delle fantasie di tessuto con una toppa interna, in modo da avere la strappo ma senza esporre in modo diretto la pelle.

Ultimo accorgimento... come in tutte le cose, attenzione a dove si taglia e a non esagerare!!!
Va bene qualche buco, qualche sfilacciamento... ma in maniera equilibrata... L'intenzione non deve essere quella di sembrare sbranati da una bestia feroce!!! :D

E voi, avete mai provato a tagliare
la trama di un capo di jeans?





                                                                                                  

venerdì 25 maggio 2018

idea riciclosa: fiore di carta

Il tutorial che presento oggi proviene da Pinterest... dopo averlo visto diverse volte ho deciso di cimentarmi e testare come sarebbero venuti i fiori di carta con questa tecnica.
Il risultato è stato molto positivo, considerato che non ho usato una carta particolarmente pregiata, ho fatto una bella figura!


Li ho infatti realizzati con della semplice carta assorbente da cucina di colore bianco, alternandoli a fiori più piccoli verde acido ottenuti da tovaglioli di carta.


Più strati di carta ci sono, più il fiore risulta pieno e bello tondo.


Si possono realizzare in misure diverse, alternare vari colori e, a seconda del taglio delle estremità, possono prendere forme di fiori differenti, come illustra questa immagine tratta da Pinterest.


Una volta composti posso essere appesi come decorazioni alle pareti, che scendono da lampadari o soffitti oppure, come ho fatto io, possono essere semplicemente appoggiati su rami secchi posti in un vaso come centrotavola.
Ideali per decorare in occasione delle feste dei bambini, ma anche in Battesimi, Comunioni e Cresime.


Provate e non rimarrete delusi!

mercoledì 16 maggio 2018

come nasce un progetto: dadirri

Diverso tempo fa avevo proposto, in occasione del mio terzo compleblog, tre+1 grafiche gratuite. Una volta assegnati i premi, le vincitrici hanno scelto il tipo di lavoro da realizzare insieme: Giulia di Mamma Avvocato ha rivisitato il suo blog, con Lucia di "Ma la notte no" abbiamo creato degli inviti a tema Power Ranger, Cinzia ha aggiornato la grafica del suo blog e ... Irene...?

Ha decido di chiudere il suo spazio virtuale "Diario di una donna senza importanza", dove l'ho conosciuta e appezzata fin da subito per la sua scrittura, il suo modo di vedere le cose, di saperle raccontare con schiettezza, personalità, poesia ed ironia. Una perla rara nella blogosfera, che aveva bisogno di uno spazio un po' più fresco, insomma, di una casa nuova dove poter mettere la sua macchina da scrivere al centro e far fluire i suoi pensieri.

Ecco perché Irene ha pensato ad una nuova pagina blog: "Dadirri"... e ha chiesto a me di realizzarle la grafica personalizzata!

Ho scoperto grazie ad Lei che "Dadirri" è una di quelle parole che "Raffigurano emozioni o contesti noti a tutti, ma che hanno una parola o un'espressione in una certa lingua". In pratica - così spiega Irene - sono parole che per essere tradotte necessitano, rispetto alla lingua di origine, di una serie di frasi per esplicitarle.

Un suo esempio, che io trovo bellissimo e poetico è:
"PSITHIRISMA" dal greco "il suono che fa il vento quando passa fra le foglie"
ma sono moltissime le parole di questo genere...

E Dadirri, cosa significa? Irene nella mail mi scrive...
Da pronunciare esattamente così come lo leggi e che in lingua aborigena significa: “Dare voce alla primavera dentro di noi”. Dadirri è anche una sorta di filosofia dei popoli antichi e di alcuni popoli attuali, vuol dire anche imparare ad ascoltare se stessi e il proprio cuore in comunione con l’universo tutto e soprattutto con i propri talenti ed i propri desideri.
Senza contare che Dadirri ha in mezzo quella “IR” che è pure l’iniziale del mio nome ed il suono richiama cadenze del sud, musiche tra le quali sono cresciuta.

Grazie ad alcune immagini da Lei fornite e a questi elementi ho iniziato a pensare quale soluzione creativa potesse rappresentare al meglio ciò che intendeva Irene. Ho quindi creato diverse proposte:

versione 1: sfondo bianco, scritta nero/rosso con mano e penna che scrive il “sottotitolo”
Il carattere che ho usato per la scritta “dadirri” è simile a quelli che usano per i tatuaggi,
nella scritta ho aggiunto dei dettagli, sempre nello stesso stile tatoo: un fiore (ricalcato dalle immagini che mi ha inviato) e una farfalla che, secondo me, ben rappresentano la frase “dare voce alla primavera dentro di noi” con la farfalla che spicca il volo.


versione 2: rielaborazione della pag. 1, la penna scrive la parole Dadirri, il logo è più grade


versione 3: una porzione di immagine con il sole e le onde fa da sfondo, la scritta dadirri è “a cavallo” dell’onda, con un carattere più scritto a mano, i colori sono accesi, vivi.


versione 4: sempre con porzioni di immagini ho crato uno sfondo a due livelli, nella parte chiara c’è la scritta per renderla maggiormente leggibile.
I toni sono caldi come i colori che richiamano la terra (marrone), il sole (giallo, arancione e rosso), ma anche l’energia che da essa ne deriva.
L’immagine stilizzata della mamma con il bambino rispecchia un po’ anche forza che hanno tutte le mamme e che, spesso, scopriamo solo dopo aver partorito.


versione 5: questa non c’entra nulla con il resto… può sembrare troppo primaverile ma l’immagine di un fiore visto dal basso mi dà l’idea della crescita, del puntare verso i propri talenti, di seguire sempre il sole, nonostante le giornate di pioggia che si possono incontrare nel proprio cammino… (ho filosofeggiato un po’… concedetemelo!)


Quale ha scelto Irene?
Vi lascio la sorpresa di scoprirlo... visitate il nuovo blog!




venerdì 11 maggio 2018

idea riciclosa: festa della mamma

Innanzi tutto, sono ancora viva... è da un po' che non scrivo sul blog, non perché non abbia idee o voglia ma proprio per mancanza di tempo. In questo periodo si sono chiuse delle porte lavorative ed aperte delle altre che mi hanno assorbito ore, il mio bimbo piccolo è ancora a casa del nido e siamo passati al 9° antibiotico, ora sta bene ma la cura deve proseguire ancora un po' :(... speriamo di uscirne, prima o poi... comunque, in vista della festa della Mamma, non potevo non scrivere due righe e proporre qualche idea riciclosa, (anche solo per par condicio con i Papà!)


Quindi, vediamo a noi!

L'idea riciclosa di oggi vede protagonista un elemento semplice e naturale: il sasso.
Molte sono le idee che si possono trovare su Pinterest e navigando in rete, eccone alcune!

immagine da Pinterest

Un quadretto con il volto della mamma che abbraccia i propri bimbi. Tutte le testoline sono sassi dipinti che rendo il quadro tridimensionale.


immagine da Pinterest
Per le Mamme in attesa, un quadretto speciale!


immagine da Pinterest
Un semplice messaggio scritto su un sasso diventa un utile fermacarte da scrivania
o fermaporta... dipende dalle dimensioni del sasso!


immagine da Pinterest
Per le Mamme che leggono basta un sassolino più piccolo e leggero!


Alisa Burque, artista che seguo con piacere da tempo, ha dipinto un sacco di sassi in modo creativo, 
alcuni li ha trasformati anche in gioielli (leggi qui)




Vuoi altre idee per la festa della Mamma? Leggi un po' qui...






mercoledì 18 aprile 2018

wedding (e non solo): comunione e cresima


Wedding e non solo: nel periodo di Comunioni e Cresime ecco qualche idea per biglietti ed inviti oppure semplici pro-memoria, piccoli ricordi per parenti e amici che accompagnano il cammino dei vostri bimbi.


L'invito è piegato "a libro" e stampato su cartoncino bianco 300 gr.
In alternativa, anche un semplice piccolo cartoncino pro-memoria o un segnalibro,
meno formale ed impegnativo, può essere consegnato come ricordo ai parenti cari.


I biglietti per bomboniera sono realizzati in cartoncino
e coordinati con i colori e caratteri degli inviti.

Ti serve qualche idea per realizzare bomboniere originali?
Prendi spunto da questo post oppure questo o ancora quest'altro!

Ti sono piaciute le mie proposte?
Ricordo che rimango disponibile sia il servizio di grafica+stampa
sia di sola consegna del file grafico con possibilità di stamparlo in proprio
o presso la vostra tipografia di fiducia. 
Richiedi un preventivo GRATUITO!
Scrivimi una e-mail a: elisabetta.grafica@gmail.com !

lunedì 16 aprile 2018

come procede... e siamo ad 8

foto da web


Il tunnel nero dei malanni non è ancora finito. Riponevo le mie poche speranze nella primavera ma anche quelle le ho perse, un po' perché le stagioni non esistono più... un po' perché mezza ce n'è in giro, due ne prendiamo noi...

Il piccolo è ancora malato.

Dopo le varie settimane a casa per l'influenza con febbre a 40 e varie ricadute, abbiamo deciso di tenerlo a casa per tutto il mese di marzo dal nido.
Sembrava andasse tutto bene quando, al momento del rientro... ancora febbre.
Dall'esame delle urine è risultato un'infezione alle vie urinarie, quindi, altro antibiotico (il numero 7 di questo inverno) per poi non contare la favolosa avventura della raccolta delle urine per ben 4 volte.
La prima per le analisi iniziali, la seconda per uno stick del cazzo (perdonatemi il termine) che non è servito a nulla se non a dare l'obolo in occasione della Pasqua, il terzo per avere un riscontro che il batterio fosse debellato ma che abbiamo dovuto rifare una quarta volta perché la pipì raccolta era stata contaminata...  è uscita dal sacchetto contenitore apposito per la raccolta (sterile) al vasetto in plastica (anch'esso sterile ed aperto solo quando la pipì del sacchetto risultava fatta).
Io ho lavato le mani prima e dopo... come si è contaminata lo sa solo Dio e l'analista.

Poi, per chi non lo sa, per i maschietti, raccogliere la pipì non è la cosa più semplice del mondo... per carità, tutto si impara, ma tra attendere che il sacchetto si riempia e togliere l'adesivo dalle parte intime non so cosa sia peggio... tutte cose che i bambini fanno sempre volentieri, con pazienza e cooperazione.

Per concludere in bellezza abbiamo eseguito anche un'ecografia reno-vescicale per escludere malformazioni ed eventuali infezioni che avrebbero potuto risalire anche ai reni. Per fortuna tutto a posto, almeno lì.

Così, dopo Pasqua, nell'attesa dei risultati dell'urinocultura lo rimandiamo sano al nido, con festeggiamenti vari per il grande rientro.
La settimana è corta: marcoledì, giovedì e venerdì.
Ma, evidentemente, sono bastati... sabato pomeriggio aveva già 38.9.

Altro controllo dal Pediatra che decreta: faringo-tonsillite con placche in gola, che si trasmette da bambino a bambino, ha specificato, consigliando caldamente di ritirarlo ed aspettare tempi migliori.
Ora, al di là del fatto che io abbia pagato l'asilo per praticamente 3 mesi frequentando ben 5 giorni complessivi e non consecutivi, ma perché tutte a noi!!!!!! E poi, voi pensiate che sarà semplice ritirare il proprio figlio da un nido comunale senza pagare maggio e giugno?... vabbè quello lo vedremo in un secondo tempo...

Ma non è finita qua, arrivano gli esiti: di nuovo positivi al batterio delle vie urinarie!
Quindi prolunghiamo la cura dell'antibiotico n. 8.
Si, Signore e Signori, il numero OTTO, e ci vorrà un'altro campione delle urine tra 15 gg per verificare se finalmente se ne è andato oppure no.

Una cosa è certa: quest'estate non andremo al mare o in montagna... che farebbe anche bene alla salute dei bimbi... andremo dritti-dritti a Lourdes, per essere certi di poter sopravvivere ad un altro inverno infernale.





venerdì 13 aprile 2018

idea riciclosa baby: biglietti per regali di compleanno

Con Maggio, oltre alla stagione dei matrimoni, iniziano anche le festicciole di compleanno nei pacchetti, nelle ludoteche ecc...
Ho quindi preparato un file gratuito da scaricare e stampare per allegare ai vostri regali un biglietto originale e personalizzato.
Il file che trovate di seguito è appositamente creato in bianco e nero proprio per poter permettere di personalizzare con colori, frasi e nomi ogni singolo biglietto insieme ai vostri bimbi!


E' un semplice A4 con 4 inviti diversi, per ottimizzare la carta e non sprecare nulla!
Occorre scaricare, stampare, tagliare lungo le linee tratteggiate e dare sfogo alla fantasia!

Il primo (in alto a sinistra) ha una torta a due strati tutta da colorare, sulla prima linea tratteggiata potete scrivere anche il nome del festeggiato e, in cima alla torta, aggiungere il numero di candeline desiderate!!!
La seconda (in alto a destra) ha dei palloncini e coriandoli. Nel palloncino "vuoto" potete scriverci il nome del bimbo che riceve il regalo.
La terza (in basso a sinistra) è un bel pacchetto regalo, sul nastro (sotto il pacchetto) è possibile scrivere una dedica, il nome del destinatario... 
La quarta e ultima ha una bella fetta di torta con un fumetto: che sia una dedica personalizzata o solo un augurio di esprimere un desiderio al soffiare delle candeline, sarà un bel ricordo riceverla e conservarla!

Sotto a ciascuno è possibile inserire anche il nome del "mittente" del pacco regalo!
Una volta colorato lo potrete allegare al pacchetto con un foro+nastrino oppure un washi tape colorato o un pezzetto di nastro adesivo!


Che ne dite? Quale biglietto vi piace di più?



mercoledì 11 aprile 2018

wedding bag kids 4

Molto spesso, tra gli invitati ad un matrimiono, ci solo loro... i bambini!
Perché non pensare ad una wedding bag KIDS con piccoli gadget personalizzati per farli divertire durante la festa?
In una morbida borsa di cotone écru troviamo: fogli prestampati con piccoli giochi, disegni da colore ecc. (possibile anche creare un vero e proprio libricino di attività a tema), pastelli colorati, bolle di sapone, lecca-lecca e... una trottola artigianale in legno.


Il tutto è coordinato con disegni di sposi novelli che fuggono via sulla tradizionale auto con i barattoli di latta vuoti al seguito. Un tocco di arcobaleno per le scritte e un carattere "fumettoso", ideale per i bambini.

Cosa aspetti?
Sorprendi i tuoi invitati,
chiedi un preventivo gratuito per il tuo evento
e seguimi per scoprire tante idee
con la wedding bag!


... e scopri la wedding bag 1,



venerdì 6 aprile 2018

idea riciclosa: avanzi di Pasqua

Hai avanzato Uova di Pasqua?
Hai ancora una Colomba e non sai più in che salsa mangiarla?
Di ciò che è avanzato non si butta via nulla!


Oggi rispolvero qualche vecchio post di idee riciclose in cucina...

grissini al cioccolato hanno sempre il loro perchè!
Leggi qui come farli.



E per la colomba? Ecco una versione con frutta&yogurt.



E cosa farne nei vasetti-bicchieri porta uovo?
Un'idea per l'estate la trovi qui.


Non buttare la carta dell'uovo di Pasqua
la puoi trasformare in molti modi.





E se hai intatto un mezzo uovo...
allora prova a riempirlo di gelato, biscotti, frutta fresca e panna montata
...e gustalo in compagnia!

foto by pinterest

Hai altre idee riciclose a tema Pasquale?
Scrivi un commento


e aggiungi il link al tuo post!

mercoledì 4 aprile 2018

wedding bag 3

Ancora qualche idea per le wedding bag...
Questa volta vanno messe sul tavolo dei commensali perché hanno la funzione di viziarli e divertirli anche a tavola! Come benvenuto troveranno in un sacchetto di juta con un rametto di menta (che funge anche da segnatavolo) con all'interno una bottiglia di buon vino per festeggiare gli sposi insieme alla lista del menu che li attende, ad una macchina fotografica usa e getta che, al termine della festa, consegneranno agli sposi e... delle stelline di gioia scintillanti da accendere al momento del taglio della torta!


La grafica, nelle tinte color oro e tiffany, è personalizzata e coordinata per tutti i materiali con caratteri moderni e freschi. Un tocco rustico nel sacchetto di juta che contiene tutti i gadget decorati con due romantici cuoricini. Ogni tavolo possiederà un vero e proprio wedding-kit modificabile nel contenuto in base ai desideri degli Sposi.


Cosa aspetti?
Sorprendi i tuoi invitati,
chiedi un preventivo gratuito per il tuo evento
e seguimi per scoprire tante idee
con la wedding bag!


... e scopri la wedding bag 1 e wedding bag 2

venerdì 30 marzo 2018

idea riciclosa pasqua: pacchetti a tema

Sono sempre stata un po' alternativa, anche a Pasqua, al posto del tradizionale Uovo di Cioccolato o Uovo con sorprese giocattolo ho sempre preferito regalare ai miei bambini pensierini semplici e poco cacao... tanto quello arriva comunque!
Ho quindi trovato, grazie a Pinterest, qualche idea per confezionare dei pacchetti a tema Pasqua.


Tra i vari animaletti ho scelto di ispirarmi al coniglio, abbinandolo a toni pastello.

1) Per femminuccia: sacchetto in lino bianco (sempre utile dopo per contenere altro...) abbinato alla sagoma di un coniglietto rosa con una codina batuffolo applicata con della colla a caldo.
2) Per due bambini: ideale se occorre fare un pensiero per due fratelli/sorelle (o gemelli); questa volta i coniglietti hanno la coda traforata e sono incollati su una borsetta color avana.
3) Per maschetto: da un sacchettino color avana spuntano due zampette e due orecchie, il pacchetto resta chiuso grazie a una molletta di legno (riutilizzabile) decorata con washi tape colorati.
4) Per un neonato/a: se il bambo/a è particolarmente piccolo, inutile regalargli cioccolato... meglio optatare per regalo utile (vestiti di taglia più grande, prodotti per l'igiene personale ecc...) con allegato  un coniglio speciale... si tratta di un pacchetto di biscotti per bambini rivestito con un semplice foglio A4.

Qui di seguito vi allego il file scaricabile gratuitamente per stampare, ritagliare e riprodurre queste simpatiche decorazioni.


Si possono usare come sagoma per ritagliare cartoncini o figli colorati oppure direttamente colorare e decorare con il colore che preferite!


E nei pacchetti cosa possiamo mettere in alternativa alle sorprese?
Leggi qui!!!




mercoledì 28 marzo 2018

wedding dress - parte 4

Con questo post si conclude la carrellata dei nuovi trend per gli abiti da Sposa. Ancora una volta, con grande mio stupore, gli stilisti hanno pensato ad un genere di richiesta che, fino ad oggi, avevano completamente glissato: finalmente tornano di moda le maniche lunghe e le spalle coperte!

 

Una volta, la tradizione della cerimonia in Chiesa prevedeva che le spalle e il capo della Donna (e anche della Sposa) fossero coperte... ricordate gli antichi "veli" che mettevano in testa le nostre nonne e bisnonne?
Oggi questo gesto non è più obbligatorio ma, per i credenti, è ancora un segno di rispetto per il luogo Sacro presentarsi in Chiesa con un abito adeguato, quindi con le spalle coperte.
Per questo sono nate, negli anni, stole, coprispalle, golfini e chi più ne ha più ne metta... che, altro non hanno fatto che coprire la bellezza dell'abito in sé.
Ora, finalmente, sia chi non si sentiva a proprio agio con un corpetto sia le Spose fuori dalla stagione canonica dei matrimoni, possono godersi  questo evento con le maniche lunghe!!
Che siano esse di pizzo, di tulle con applicazioni, corte, mezza manica o lunghe con una fila di bottoncini... ce ne sono davvero per tutti i gusti!

Che ne dite?

Se vi siete persi i precedenti suggerimenti leggete qui




venerdì 23 marzo 2018

idea riciclosa pasqua: il pulcino segnaposto

Oggi rispolvero un'idea a tema Pasqua di qualche tempo fa: un segnaposto con un file gratuito da scaricare e stampare. Di ricicloso ha il fatto che non bisogna acquistare nulla di strano, basta un normalissino foglio A4 e una stampante.
Facile e veloce da realizzare anche all'ultimo secondo, come spesso succede a molte mamme...


Per scaricare il file occorre trascinarlo dal blog alla scrivania (mac)
oppure con il testo destro cliccare sull'immagine e salvarla (pc).
Poi, stampare direttamente l'immagine oppure importarla in word.


Su ogni foglio A4 ci sono 8 pulcini, stampare più fogli in base alle necessità.


Oltre che segnaposto potrebbero essere utilizzati come bigliettini per accompagnare pensieri pasquali, basta non piegarli sotto le ali ed aggiungere un cordino colorato sopra gli occhi o su un'ala.


Oggi non hai tempo di stampare, tagliare e incollare?
Salva la mia idea su Pinterest, grazie al widget di Iole!!!!


mercoledì 21 marzo 2018

wedding dress - parte 3

Se vi sono piaciute le Spose in pantalone e le vertiginose scollature sulla schiena, amerete anche questa nuova tendenza: tagli lineari, essenziali, puliti e semplici.
Molto spesso si ricercano particolari sfarzosi, ricami e pizzi estremamente ricchi ma, la vera essenza dell'eleganza risiede in un modello che valorizza la Donna con una forma semplice, a volte anche geometrica: la vera differenza la fa la Sposa.


Linee morbide e scivolate seguono con naturalezza la forma del corpo, solo qualche leggero drappeggio, scolli squadrati, in poche parole... grandi capolavori di sartoria.

Che ne dite?



venerdì 16 marzo 2018

idea riciclosa: festa del Papà + free printable

Si avvicina del Festa del Papà (19 marzo), ecco alcune idee tratte da Pinterest per confezionare un pensierino fai-da-te:

PORTACHIAVI
riciclando un tappo di uno spumante si possono ottenere dei simpatici portachiavi a "prova di Papà"


Tantissimi sono i soggetti e le idee su Pinterest!!!

SEGNALIBRO
Se il Papà è un amante della lettura, questo è il regalo giusto! Basta stampare su un foglio A4 il disegno (oppure creare immagine e frase inediti), accoppiarlo ad un cartoncino più pesante (magari riciclando il packaging della scatola dei cereali o simili), colorarlo insieme ai bimbi ed, eventualmente, fare un piccolo foro per aggiungerci un nastrino.

immagine da Pinterest
BIGLIETTO
Che accompagni un regalo oppure semplicemente da solo, un biglietto augurale è sempre gradito!
Questo, che ho trovato su Pinterest, è davvero originale e personalizzabile per tutti i Papà!


Quante volte ci capita di chiedere a "Zio Google" qualche idea?
Per questa basta un semplice foglio bianco e dei pennarelli!

PORTAFOGLIO con BUONI
Qualche giorno fa, con grande mia sorpresa, Betta Scrub ha realizzato un tutorial con un simpatico portafoglio di cartoncino, allegando i miei buoni!

foto Betta Scrup

Grazie Betta! E brave a tutte le creative che hanno partecipato alla raccolta insieme a Lei!


QUADRETTO
Avete in giro una cornice che non usate? E ora di tirarla fuori e inserirci questa bella grafica dedicata al Papà. L'idea base è tratta da Pinterest, ma tradotta e personalizzata da me in italiano, per un quadretto più "nostrano"! Il JPG è scaricabile gratuitamente e usufruibile per la festa del Vostro Papà!!!!!


Altre idee???
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...