giovedì 14 febbraio 2019

Abbi cura di me, di noi

Non sono riuscita a sentirla in diretta questa canzone perchè, stanca, sul divano, sono crollata nel sonno inghittita tra i cuscini, credo di aver avuto anche la bocca aperta, in apnea da raffreddore... non un bello spettacolo, insomma, guardarmi sfatta la sera.
Poi, qualche giorno fa, ho voluto ascoltarla e mi sono commossa... come una scema mi sono messa a piangere, da sola, davanti ad uno schermo del computer mentre lavoravo...
Tu ho pensato e ho capito che non ci sarebbe stato testo scritto meglio messo in musica per dedicarterlo a San Valentino...

Ti immagini se cominciassimo a volare
Tra le montagne e il mare
Dimmi dove vorresti andare
Abbracciami se avrò paura di cadere
Che siamo in equilibrio
Sulla parola insieme
Abbi cura di me

E' un po' quello che facciamo io e te... io ho sempre paura di cadere e tu sei la mano che mi tiene in equilibrio sul nostro cammino.

Troppo spesso il lavoro, gli impegni, la routine, le cose da fare cambiano di posto nella scala delle vere priorità, altre volte è la stanchezza e il poco tempo che ci sfugge via, con cui ci lasciamo sopraffarre e che ci fa perdere il senso della parola insieme.
Ricordo il nostro primo San Valentino, a mangiare cinese da asporto in una "casotta" in campagna con una coppia di amici. Non ricordo se facesse freddo, se il cibo fosse buono, io ero con te e non mi interessava nient'altro... esattamente come adesso... perchè a noi basta poco, per stare bene insieme, bastiamo noi, la felicità è tutta racchiusa lì.
Ad oggi, molte di quelle coppie di allora non ci sono più... neanche quella della "casotta" che io pensavo potesse resistere nel tempo. 

E noi siamo ancor qua, all'insieme io&te si sono uniti altri due esserini... e tutto il meccanismo è diventato più complesso, è faticoso riuscire ad incastrare tutti gli ingranaggi, ma è tutto più armonioso e completo allo stesso tempo.

Ma fino all'ultimo giorno in cui potrò respirare
Tu stringimi forte
E non lasciarmi andare

Perchè ho bisogno di te,
che mi sostieni, che mi sopporti, che mi insegni, che mi incoraggi, che mi dici dove sbaglio e non mi accorgo, che mi fai ragionare, che mi fai arrabbiare, che mi fai essere me insieme a te.

Ricordarsi che ci amiamo è un regalo che ci dovremmo fare ogni giorno, non solo il 14 febbraio, non solo tra innamorati...
Buon San Valentino, dolce mon amour!




16 commenti:

  1. Un testo bellissimo. Buona giornata di San Valentino.
    sinforosa

    RispondiElimina
  2. Che SPLENDORE *_*... Siete fortunati, l'amore è una cosa semplice in fondo, basta solo immaginarselo per quello che è: la semplicità e la bellezza di stare insieme <3
    Buon Amore a Voi. sempre <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Irene, non è facile far funzionare tutta "la baracca"... ma se uno si sceglie per la vita, bisogna crederci fino in fondo, dalle piccole alle grandi cose. Un abbraccio, Eli

      Elimina
  3. Buona festa a voi. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  4. Bellissima!....Un inno all'Amore più vero.
    Buon S.Valentino cara Elisabetta
    Abbraccio
    Gio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Gio! Le parole di questa canzone sono uscite dal cuore, sono così vere e così semplici allo stesso tempo che non si può non dagli merito! Un abbraccio e buon San Valentino anche a te!

      Elimina
  5. wow, una dichiarazione di amore appassionata in piena regola! Auguri a voi!!!!

    RispondiElimina
  6. È un post vostro, dunque mi limito a leggerlo e apprezzarlo :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Moz di aver lasciato qui la tua traccia con sicerità.

      Elimina
  7. Wow, non posso che risponderti che il mio pensiero è lo stesso, anche se non sarei riuscito a scriverlo così bene. Ciao mon amour

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu, in realtà, mi hai fatto un regalo molto più grande, che va oltre al vasetto di orchidee... come sempre io sono quella indecisa, penso sempre troppo alle cose e alle loro conseguenze, mentre tu agisci e capisci quando mi sta a cuore una questione... fai quel passetto in più nel momento in cui mi freno. Tu sei la manica larga, io quella stretta... siamo diversi, ma ci compensiamo!

      Elimina
  8. Ciao Elisabetta, ho sempre letto con interesse i tuoi post ma non ho mai commentato. Ora è impossibile...ieri ho letto e mi sono commossa, mi sembrava che tu stessi descrivendo il mio percorso di vita insieme alla persona che è mio marito da ben 28 anni e che mi "sopporta" complessivamente da 35!!!
    Ieri dopo averlo fatto leggere anche a lui ha esclamato: Ma l'hai scritto tu?!? Unica differenza è che i miei due esserini sono due belle ragazze di 21 e 14 anni e il tutto non è sempre armonioso:)
    La canzone è poesia pura...un inno all' AMORE!
    Un abbraccio
    Donatella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Donatella! Sono contenta che un'altra coppia si sia ritrovata nelle mie parole... noi siamo sposati da quasi 13 anni ma ci "sopportiamo" da 19. Quando ci siamo conosciuti è scoccato qualche cosa e, solo un mese dopo, eravamo già "morosi"... e da allora non ci siamo lasciati più!!! Anche qui non sempre è tutto armonioso, tranquilla, ci sono momenti che io sono una pazza isterica :DDD ma altri, per fortuna, in cui penso che non avrei potuto desiderare di meglio, nulla di diverso da ciò che è oggi. Spero che questo sia il primo di una lunga serie di commenti e di chiacchierate fra noi! Un abbraccio a te e alla tua bella Famiglia!
      Eli

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...